I Commissione - Mercoledý 19 luglio 2006


Pag. 19

ALLEGATO 1

Disposizioni in materia di amnistia e indulto (Nuovo testo C. 525-bis Buemi ed abb.).

PARERE APPROVATO

Il Comitato permanente per i pareri della I Commissione,
esaminato il nuovo testo della proposta di legge C. 525-bis Buemi ed abb., recante «Disposizioni in materia di indulto»,
rilevato che le disposizioni da esso recato sono riconducibili alla materia «giurisdizione e norme processuali e ordinamento penale» che l'articolo 117, secondo comma, lettera l) della Costituzione riserva alla potestà legislativa esclusiva dello Stato,
ritenuto che non sussistano motivi di rilievo sugli aspetti di legittimità costituzionale,
esprime

PARERE FAVOREVOLE.


Pag. 20

ALLEGATO 2

Documento di programmazione economico-finanziaria relativo alla manovra di finanza pubblica per gli anni 2007-2011 (Doc. LVII, n. 1).

PARERE APPROVATO DALLA COMMISSIONE

La Commissione Affari costituzionali,
esaminato, per la parti di competenza, il documento di programmazione economico-finanziaria relativo alla manovra di finanza pubblica per gli anni 2007-2011;
considerato che esso dedica un paragrafo, all'interno del capitolo IV.1 (Politiche per la crescita), ai temi della qualità, dell'efficacia e della modernizzazione delle pubbliche amministrazioni;
rilevato che, a tale fine, si prevede l'utilizzo integrato di strumenti quali la semplificazione amministrativa, la semplificazione e il riordino normativo, l'analisi di impatto della regolazione, l'innovazione organizzativa e di processo, la valutazione e il monitoraggio delle attività amministrative;
osservato che in tale quadro assume particolare rilievo l'innovazione tecnologica e che il documento segnala tra i nodi principali la realizzazione di una infrastruttura di connettività aperta ed affidabile, atta a consentire la condivisione dei dati e l'interoperatività tra i vari livelli della pubblica amministrazione e nei rapporti tra questa e i cittadini;
preso atto inoltre che lo stesso documento pone al centro di tale progetto l'attuazione dell'articolo 118 della Costituzione, con particolare riguardo ai primi due commi, i quali definiscono i criteri per l'attribuzione delle competenze amministrative ai diversi livelli territoriali di governo;
rilevato che il documento richiama inoltre l'esigenza, tra l'altro, di valorizzare le risorse umane con interventi tesi alla formazione e, nell'ambito dei rinnovi contrattuali, a nuove e più efficaci forme di riconoscimento del merito; di gestire il crescente turn-over dei prossimi anni per favorire l'ingresso di nuove professionalità nella pubblica amministrazione; di riorganizzare i processi produttivi ampliando la mobilità e sfruttando gli investimenti volti alla modernizzazione tecnologica; di sopprimere «quelle microfunzioni non essenziali che troppo spesso si traducono soltanto in un incremento dei costi», nonché di accorpare o eliminare quegli organismi, enti e strutture che costituiscono, di fatto, una duplicazione di attività già esistenti o lo svolgimento di attività non più necessarie;
considerato inoltre che il documento affronta la questione del potenziamento degli strumenti e delle norme relativi ai diritti e alle pari opportunità, nonché il contrasto a tutte le forme di discriminazione e che, in quest'ambito, si evince l'intenzione di avviare un piano straordinario per le pari opportunità e l'allargamento dei diritti di cittadinanza;
rilevata altresì la presenza di vari riferimenti al ruolo chiave nell'agevolare i processi di sviluppo, esercitato dagli interventi dello Stato volti a favorire l'efficace tutela dei diritti, la legalità e la sicurezza dei cittadini e delle imprese
esprime

PARERE FAVOREVOLE.