VII Commissione - Mercoledý 19 dicembre 2007


Pag. 46

ALLEGATO 1

Schema di decreto legislativo recante definizione dei percorsi di orientamento per la scelta dei percorsi finalizzati alle professioni e al lavoro (Atto n. 198).

PROPOSTA DI PARERE DEL RELATORE

La Commissione VII (Cultura, scienza e istruzione),
esaminato lo schema di decreto legislativo recante definizione dei percorsi di orientamento per la scelta dei percorsi finalizzati alle professioni e al lavoro (atto n. 198),
esprime

PARERE FAVOREVOLE

con le seguenti osservazioni:
1) all'articolo 2, comma 1, valuti il Governo l'opportunità di specificare che gli interventi sono progettati nel quadro complessivo della programmazione territoriale e dei piani di orientamento delle province;
2) all'articolo 3, comma 1, valuti il Governo l'opportunità di sostituire l'espressione «centri territoriali» con «centri pubblici per l'impiego, gli operatori autorizzati ai sensi del decreto legislativo n. 267 del 2003 e successive modifiche ed integrazioni, gli operatori accreditati ai sensi del decreto legislativo n. 267 del 2003 e successive modifiche ed integrazioni», nonché di inserire il riferimento alla legge n. 68 del 1999 per l'inserimento lavorativo delle persone disabili.


Pag. 47

ALLEGATO 2

Schema di decreto legislativo recante definizione dei percorsi di orientamento per la scelta dei percorsi finalizzati alle professioni e al lavoro (Atto n. 198).

PARERE APPROVATO DALLA COMMISSIONE

La Commissione VII (Cultura, scienza e istruzione),
esaminato lo schema di decreto legislativo recante definizione dei percorsi di orientamento per la scelta dei percorsi finalizzati alle professioni e al lavoro (atto n. 198),
esprime

PARERE FAVOREVOLE

con le seguenti condizioni:
1) all'articolo 2, comma 1, valuti il Governo l'opportunità di specificare che gli interventi sono progettati nel quadro complessivo della programmazione territoriale e dei piani di orientamento delle province;
2) all'articolo 3, comma 1, valuti il Governo l'opportunità di sostituire l'espressione «centri territoriali» con «centri pubblici per l'impiego, gli operatori autorizzati ai sensi del decreto legislativo n. 267 del 2003 e successive modifiche ed integrazioni, gli operatori accreditati ai sensi del decreto legislativo n. 267 del 2003 e successive modifiche ed integrazioni», nonché di inserire il riferimento alla legge n. 68 del 1999 per l'inserimento lavorativo delle persone disabili;

e con la seguente osservazione:
consideri il Governo l'esigenza di prevedere una disciplina volta a valutare i crediti formativi ai fini dell'accesso ai percorsi di cui all'articolo 5, comma 2.