XIII Commissione - Mercoledý 16 gennaio 2008


Pag. 161

ALLEGATO 1

Decreto-legge n. 248 del 2007: Proroga di termini previsti da disposizioni legislative e disposizioni urgenti in materia finanziaria (C. 3324 Governo).

DOCUMENTAZIONE PRESENTATA DAL GOVERNO

 
Presenti
Organico ex DPR in adozione
Vacanze
Vincitori concorso pubblico
Vacanze residue
Lavoratori sommi- nistrati
Area funzionale C            
Posizione economica C3 144 201 57      
Posizione economica C2 103 205 102 30 72  
Posizione economica C1 45 169 124 34 90 18
             
Area funzionale B            
Posizione economica B3 188 203 15      
Posizione economica B2 66 112 46     44
Posizione economica B1 108 160 52      
             
Totale aree funzionali 654 1.050 396      


Pag. 162

ALLEGATO 2

Decreto-legge n. 248 del 2007: Proroga di termini previsti da disposizioni legislative e disposizioni urgenti in materia finanziaria (C. 3324 Governo).

PROPOSTA DI PARERE DEL RELATORE

La XIII Commissione Agricoltura,
esaminato, per i profili di propria competenza, il disegno di legge C. 3324, recante «Conversione in legge del decreto-legge 31 dicembre 2007, n. 248, recante proroga di termini previsti da disposizioni legislative e disposizioni urgenti in materia finanziaria»;
rilevato che il decreto-legge n. 248 del 2007 è entrato in vigore il 31 dicembre 2007, e quindi prima della legge n. 244 del 2007 (legge finanziaria 2008), entrata in vigore il 1o gennaio 2008;
considerata la necessità di migliorare la formulazione di alcune disposizioni del decreto, al fine di evitare che, in base alle regole sulla successione delle norme nel tempo, si producano effetti normativi non rispondenti alla effettiva volontà del legislatore,
esprime

PARERE FAVOREVOLE

con le seguenti osservazioni:
1) l'articolo 27 sia integrato con la previsione dell'abrogazione dei commi 36 e 37 dell'articolo 2 della legge 24 dicembre 2007, n. 244;
2) il comma 35 dell'articolo 2 della legge 24 dicembre 2007, n. 244, sia integrato nel senso di prevedere che la riduzione del numero dei componenti degli organi dei consorzi di bonifica e di miglioramento fondiario di cui al medesimo comma non opera nei confronti dei rappresentanti dell'utenza che svolgono tale funzione a titolo gratuito;
3) si segnala l'esigenza di introdurre le opportune modifiche alla disciplina del credito di imposta per la internazionalizzazione delle imprese agroalimentari prevista dai commi 1088 e 1089 della legge 27 dicembre 2006, n. 296 (legge finanziaria 2007), che è stata oggetto di osservazioni della Commissione europea e per la quale, nel corso delle trattative, è stato concordato un nuovo schema applicativo che sarebbe accettabile dalla Commissione stessa; in particolare, si tratterebbe di escludere il cinquanta per cento del valore degli investimenti, per lo più pubblicitari, in attività dirette in altri Stati membri o paesi terzi dalla base imponibile del reddito d'impresa, escludendo dal beneficio tutte le spese pubblicitarie su prodotti specifici e, per quanto attiene alle grandi imprese, le spese per pubblicità e partecipazione a fiere, fatta eccezione per il regime de minimis;
4) si sottolinea la necessità dell'accorpamento della Buonitalia Spa all'Istituto per lo sviluppo agroalimentare (ISA) Spa, al fine di semplificare e razionalizzare l'assetto organizzativo delle strutture preposte alla promozione all'estero dei


Pag. 163

prodotti agroalimentari italiani e per ridurne i costi;
5) si ritiene necessario prevedere la proroga dei termini in materia di agevolazioni fiscali per il settore ittico;
6) si ritiene necessario prevedere la proroga dei termini relativi all'assunzione degli oneri di gestione di sistemi di rilevazione satellitare (blue-box).
Il Relatore


Pag. 164

ALLEGATO 3

Decreto-legge n. 248 del 2007: Proroga di termini previsti da disposizioni legislative e disposizioni urgenti in materia finanziaria
(C. 3324 Governo).

NUOVA FORMULAZIONE DELLA PROPOSTA DI PARERE DEL RELATORE APPROVATA DALLA COMMISSIONE

La XIII Commissione Agricoltura,
esaminato, per i profili di propria competenza, il disegno di legge C. 3324, recante «Conversione in legge del decreto-legge 31 dicembre 2007, n. 248, recante proroga di termini previsti da disposizioni legislative e disposizioni urgenti in materia finanziaria»;
rilevato che il decreto-legge n. 248 del 2007 è entrato in vigore il 31 dicembre 2007 e quindi prima della legge n. 244 del 2007 (legge finanziaria 2008), entrata in vigore il 1o gennaio 2008;
considerata la necessità di migliorare la formulazione di alcune disposizioni del decreto-legge, al fine di evitare che, in base alle regole sulla successione delle norme nel tempo, si producano effetti normativi non rispondenti alla effettiva volontà del legislatore,
esprime

PARERE FAVOREVOLE

con le seguenti osservazioni:
1) l'articolo 27 sia integrato con la previsione dell'abrogazione dei commi 36 e 37 dell'articolo 2 della legge 24 dicembre 2007, n. 244, fermo restando che il riordino dei consorzi di bonifica e di miglioramento fondiario non esclude la possibilità per le regioni di procedere alla loro soppressione;
2) il comma 35 dell'articolo 2 della legge 24 dicembre 2007, n. 244 sia integrato nel senso di prevedere che la riduzione del numero dei componenti degli organi dei consorzi di bonifica e di miglioramento fondiario di cui al medesimo comma non opera nei confronti dei rappresentanti dell'utenza che svolgono tale funzione a titolo gratuito;
3) si segnala l'esigenza di introdurre le opportune modifiche alla disciplina del credito di imposta per la internazionalizzazione delle imprese agroalimentari prevista dai commi 1088 e 1089 dell'articolo 1, della legge 27 dicembre 2006, n. 296 (legge finanziaria 2007), che è stata oggetto di osservazioni della Commissione europea e per la quale, nel corso delle trattative, è stato concordato un nuovo schema applicativo che sarebbe accettabile dalla Commissione stessa; in particolare, si tratterebbe di escludere il cinquanta per cento del valore degli investimenti, per lo più pubblicitari, in attività dirette in altri Stati membri o paesi terzi dalla base imponibile del reddito d'impresa, escludendo dal beneficio tutte le spese pubblicitarie su prodotti specifici e, per quanto attiene alle grandi imprese, le spese per pubblicità e partecipazione a fiere, fatta eccezione per il regime de minimis;


Pag. 165

4) si sottolinea la necessità dell'accorpamento della Buonitalia Spa all'Istituto per lo sviluppo agroalimentare (ISA) Spa, al fine di semplificare e razionalizzare l'assetto organizzativo delle strutture preposte alla promozione all'estero dei prodotti agroalimentari italiani e per ridurne i costi;
5) si ritiene necessario prevedere la proroga dei termini in materia di agevolazioni fiscali per il settore ittico;
6) si ritiene necessario prevedere la proroga dei termini relativi all'assunzione degli oneri di gestione di sistemi di rilevazione satellitare (blue-box).