VII Commissione - Mercoledý 6 dicembre 2006


Pag. 80

ALLEGATO 1

Schema di regolamento recante modifiche agli articoli 17 e 18 del regolamento di cui al decreto del Presidente della Repubblica 10 giugno 2004, n. 173, concernente organizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali. Atto n. 36.

PROPOSTA DI PARERE DEL RELATORE

La VII Commissione (Cultura, scienza e istruzione),
esaminato lo schema di regolamento recante modifiche agli articoli 17 e 18 del regolamento di cui al decreto del Presidente della Repubblica 10 giugno 2004, n. 173, concernente organizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (atto n. 36);
considerato che l'articolo 18, commi 2, lettere b) e c), 3, lettera b), e 5 del D.P.R n. 173 del 2004 fa riferimento alla figura dei capi dei dipartimenti, recentemente soppressa dalla normativa introdotta dal decreto-legge n. 262 del 2006, come convertito dalla legge 286 del 24 novembre 2006;
ritenuta l'opportunità di definire il Consiglio superiore come organo consultivo del Ministero, in ragione delle funzioni esercitate;
rilevata altresì l'esigenza di mantenere la separazione tra il Comitato per gli archivi e il Comitato per i beni librari e gli istituti culturali, nonché di meglio precisare il ruolo e le competenze del neo istituito Comitato per l'economia della cultura;
considerata altresì l'opportunità di prevedere l'elezione di Presidenti e Vicepresidenti dei Comitati tecnico-scientifici da parte dei Comitati stessi e, solo in caso di parità di voti espressi, individuare come presidente il componente del collegio indicato per primo dal Ministro, anche al fine di contenere il numero di rappresentanti del Consiglio superiore di nomina del Ministro stesso;
ritenuto opportuno in ogni caso ripristinare la presenza di tre rappresentanti del personale in seno al Consiglio superiore, riconoscendo l'elettorato attivo a tutti i dipendenti delle categorie interessate e non solo al personale dirigente;
considerata infine l'esigenza di fissare nello schema di regolamento in esame la durata degli organi consultivi, senza rinviarne l'adozione a successivi decreti ministeriali;
esprime

PARERE FAVOREVOLE

con la seguente condizione:
appare necessario coordinare il riferimento ai capi dipartimento fatto dall'articolo 18, commi 2, lettere b) e c), 3, lettera b), e 5 del D.P.R n. 173 del 2004, alla normativa introdotta dal decreto-legge n. 262 del 2006, come convertito dalla legge 286 del 24 novembre 2006;

e le seguenti osservazioni:
a) valuti altresì il Governo la possibilità di prevedere il Consiglio superiore quale organo consultivo del Ministero, con il compito di esprimere pareri e proposte;


Pag. 81


b) si consideri altresì l'esigenza di distinguere il Comitato per gli archivi dal Comitato per i beni librari e gli istituti culturali e di specificare puntualmente il ruolo, le competenze e la base elettorale di cui all'articolo 18, comma 4, lettera a), del decreto del Presidente della Repubblica n. 173 del 2004, del Comitato per l'economia della cultura, anche rispetto agli altri Comitati tecnico-scientifici;
c) sembra opportuno prevedere inoltre che il Presidente di ciascun Comitato tecnico-scientifico sia eletto in seno allo stesso organo consultivo, individuando come presidente il componente del collegio indicato per primo dal Ministro solo in caso di parità di voti tra più eletti, contenendo così il numero dei membri di nomina del Ministro stesso nel Consiglio superiore;
d) sia valutata la possibilità di prevedere tre rappresentanti del personale in seno al Consiglio superiore, considerando al contempo una adeguata presenza di rappresentanti universitari, con il riconoscimento in particolare dell'elettorato attivo a tutti i dipendenti delle categorie interessate e non solo al personale dirigente;
e)consideri, infine, il Governo l'opportunità di specificare nello schema di regolamento in esame la durata degli organi consultivi.


Pag. 82

ALLEGATO 2

Schema di regolamento recante modifiche agli articoli 17 e 18 del regolamento di cui al decreto del Presidente della Repubblica 10 giugno 2004, n. 173, concernente organizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali. Atto n. 36.

PARERE APPROVATO DALLA COMMISSIONE

La VII Commissione (Cultura, scienza e istruzione),
esaminato lo schema di regolamento recante modifiche agli articoli 17 e 18 del regolamento di cui al Presidente della Repubblica 10 giugno 2004, n. 173, concernente organizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (atto n. 36);
considerato che l'articolo 18, commi 2, lettere b) e c), 3, lettera b), e 5 del D.P.R n. 173 del 2004 fa riferimento alla figura dei capi dei dipartimenti, recentemente soppressa dalla normativa introdotta dal decreto-legge n. 262 del 2006, come convertito dalla legge 286 del 24 novembre 2006;
ritenuta l'opportunità di definire il Consiglio superiore come organo consultivo del Ministero, in ragione delle funzioni esercitate;
rilevata altresì l'esigenza di mantenere la separazione tra il Comitato per gli archivi e il Comitato per i beni librari e gli istituti culturali, nonché di meglio precisare il ruolo e le competenze del neo istituito Comitato per l'economia della cultura;
considerata altresì l'opportunità di prevedere l'elezione di Presidenti e Vicepresidenti dei Comitati tecnico-scientifici da parte dei Comitati stessi e, solo in caso di parità di voti espressi, individuare come presidente il componente del collegio indicato per primo dal Ministro, anche al fine di contenere il numero di rappresentanti del Consiglio superiore di nomina del Ministro stesso;
ritenuto opportuno in ogni caso ripristinare la presenza di tre rappresentanti del personale in seno al Consiglio superiore, riconoscendo l'elettorato attivo a tutti i dipendenti delle categorie interessate e non solo al personale dirigente;
considerata infine l'esigenza di fissare nello schema di regolamento in esame la durata degli organi consultivi, senza rinviarne l'adozione a successivi decreti ministeriali;
esprime

PARERE FAVOREVOLE

con la seguente condizione:
appare necessario coordinare il riferimento ai capi dipartimento fatto dall'articolo 18, commi 2, lettere b) e c), 3, lettera b), e 5 del D.P.R n. 173 del 2004, alla normativa introdotta dal decreto-legge n. 262 del 2006, come convertito dalla legge 286 del 24 novembre 2006;

e le seguenti osservazioni:
a) valuti il Governo la possibilità di prevedere il Consiglio superiore quale organo consultivo del Ministero, con il compito di esprimere pareri e proposte;


Pag. 83


b) si consideri altresì l'esigenza di distinguere il Comitato per gli archivi dal Comitato per i beni librari e gli istituti culturali e di specificare puntualmente il ruolo, le competenze e la base elettorale di cui all'articolo 18, comma 4, lettera a), del decreto del Presidente della Repubblica n. 173 del 2004, del Comitato per l'economia della cultura, anche rispetto agli altri Comitati tecnico-scientifici;
c) sembra opportuno prevedere inoltre che il Presidente di ciascun Comitato tecnico-scientifico sia eletto in seno allo stesso organo consultivo, individuando come presidente il componente del collegio indicato per primo dal Ministro solo in caso di parità di voti tra più eletti, contenendo così il numero dei membri di nomina del Ministro stesso nel Consiglio superiore;
d) sia valutata la possibilità di prevedere tre rappresentanti del personale in seno al Consiglio superiore, considerando al contempo una adeguata presenza di rappresentanti universitari, con il riconoscimento in particolare dell'elettorato attivo a tutti i dipendenti delle categorie interessate e non solo al personale dirigente;
e)consideri, infine, il Governo l'opportunità di specificare nello schema di regolamento in esame la durata degli organi consultivi.