IX Commissione - Resoconto di mercoledý 10 ottobre 2007


Pag. 147


AUDIZIONI

Mercoledì 10 ottobre 2007. - Presidenza del vicepresidente Marco BELTRANDI. - Intervengono il ministro delle infrastrutture, Antonio Di Pietro, e il ministro dei trasporti, Alessandro Bianchi.

La seduta comincia alle 9.15.

Audizione del Ministro delle infrastrutture, Antonio Di Pietro, e del Ministro dei trasporti, Alessandro Bianchi, sullo schema di contratto di programma 2007-2011 tra il Ministero delle infrastrutture e Rete ferroviaria italiana spa.
(Svolgimento, ai sensi dell'articolo 143, comma 2, del regolamento, e conclusione).

Marco BELTRANDI, presidente, avverte che la pubblicità dei lavori della seduta


Pag. 148

odierna sarà assicurata, oltre che mediante l'attivazione dell'impianto audiovisivo a circuito chiuso, anche attraverso la trasmissione televisiva sul canale satellitare della Camera dei deputati.
Introduce quindi l'audizione.

Il Ministro Antonio DI PIETRO e il Ministro Alessandro BIANCHI svolgono distinte relazioni sui temi oggetto dell'audizione.

Dopo un intervento sull'ordine dei lavori del deputato Mario TASSONE (UDC), al quale replica Marco BELTRANDI, presidente, intervengono, per porre quesiti e formulare osservazioni, i deputati Sergio OLIVIERI (RC-SE), Enzo CARRA (Ulivo), Angelo Maria SANZA (FI), Valter ZANETTA (FI), Silvia VELO (Ulivo), Silvano MOFFA (AN), Mario TASSONE (UDC), Mario LOVELLI (Ulivo), Antonio ROTONDO (SDpSE).

Dopo un ulteriore breve intervento dei deputati Angelo Maria SANZA (FI) e Sergio OLIVIERI (RC-SE), il Ministro Alessandro BIANCHI e il Ministro Antonio DI PIETRO rispondono ai quesiti posti, fornendo ulteriori precisazioni.

Marco BELTRANDI, presidente, ringrazia i Ministri per i loro interventi e dichiara conclusa l'audizione.

La seduta termina alle 11.05.

N.B.: Il resoconto stenografico della seduta è pubblicato in un fascicolo a parte.

SEDE CONSULTIVA

Mercoledì 10 ottobre 2007. - Presidenza del presidente Michele Pompeo META.

La seduta comincia alle 15.15.

Legge comunitaria 2007.
C. 3062 Governo, approvato dal Senato.
(Relazione alla XIV Commissione).
(Seguito dell'esame e conclusione - Relazione favorevole).

La Commissione prosegue l'esame del provvedimento in titolo, rinviato nella seduta del 9 ottobre 2007.

Michele Pompeo META, presidente, avverte che non sono stati presentati emendamenti al disegno di legge finanziaria 2007 ed invita il relatore ad illustrare la sua proposta di relazione.

Enzo CARRA (Ulivo), relatore, propone alla Commissione di riferire favorevolmente, per le parti di propria competenza, sul disegno di legge comunitaria 2007, condividendo, in particolare, il contenuto normativo dell'articolo 20, recante la delega al Governo ad adottare un decreto legislativo integrativo e correttivo del decreto legislativo 196/2005, con il quale è stata attuata la direttiva 2002/59/CE relativa all'istituzione di un sistema comunitario di monitoraggio e di informazione sul traffico navale, al fine di adeguarsi a quanto rilevato dalla Commissione europea con la procedura di infrazione n. 2316 del 12 dicembre 2006. Sul punto ritiene altresì importante la modifica introdotta dal Senato, con riguardo al comma 2 dello stesso articolo 20, finalizzata a prevedere espressamente la richiesta di parere parlamentare sul predetto schema di decreto integrativo e correttivo.

Valter ZANETTA (FI) preannuncia che i deputati del suo gruppo si asterranno in sede di votazione della proposta di relazione.

Nessun altro chiedendo di intervenire, la Commissione approva la proposta del relatore di riferire favorevolmente alla XIV Commissione sul disegno di legge comunitaria 2007 (vedi allegato 1).

Relazione sulla partecipazione dell'Italia all'Unione Europea, relativa all'anno 2006.
Doc. LXXXVII, n. 2.
(Parere alla XIV Commissione).
(Seguito dell'esame e conclusione - Parere favorevole).

La Commissione prosegue l'esame della relazione in titolo, rinviato nella seduta del 9 ottobre 2007.


Pag. 149

Michele Pompeo META, presidente, invita il relatore ad illustrare la sua proposta di parere sulla Relazione relativa alla partecipazione dell'Italia all'Unione europea nel 2006.

Enzo CARRA (Ulivo), relatore, formula una proposta di parere favorevole.

Nessun altro chiedendo di intervenire, la Commissione approva la proposta di parere favorevole del relatore (vedi allegato 2).

La seduta termina alle 15.25.

ATTI DEL GOVERNO

Mercoledì 10 ottobre 2007. - Presidenza del presidente Michele Pompeo META. - Interviene il sottosegretario di Stato per i trasporti, Raffaele Gentile.

La seduta comincia alle 15.20.

Schema di decreto legislativo recante attuazione della direttiva 2005/65/CE relativa al miglioramento della sicurezza dei porti.
Atto n. 144.
(Seguito dell'esame, ai sensi dell'articolo 143, comma 4, del regolamento, e rinvio).

La Commissione prosegue l'esame dello schema di decreto all'ordine del giorno, rinviato nella seduta del 9 ottobre 2007.

Michele Pompeo META, presidente, ricorda che la Commissione è chiamata ad esprimere il parere sul provvedimento in titolo entro sabato 13 ottobre 2007, ai sensi di quanto disposto dall'articolo 1, comma 3, della legge 6 febbraio 2007, n. 13 (legge comunitaria 2006).

Massimo ZUNINO (Ulivo), relatore, pur prendendo atto dei termini previsti dalla legge per l'espressione del parere da parte della Commissione, fa presente che le numerose e complesse osservazioni formulate nel corso del dibattito rendono necessario il rinvio alla prossima settimana dell'esame del provvedimento, al fine di poter predisporre una più compiuta proposta di parere, da sottoporre alla valutazione della Commissione.

Michele Pompeo META, presidente, nel ritenere pienamente accoglibile la proposta del relatore, chiede comunque al rappresentante del Governo se può assicurare che l'esecutivo, nonostante l'imminente scadenza del termine per l'espressione del parere parlamentare, si impegna a non adottare definitivamente il provvedimento in titolo prima che la Commissione, nel corso della prossima settimana, abbia espresso il prescritto parere.

Il sottosegretario Raffaele GENTILE conferma che il Governo attenderà che la IX Commissione esprima, nel corso della prossima settimana, il prescritto parere prima di procedere all'adozione definitiva del provvedimento.

La seduta termina alle 15.30.

SEDE REFERENTE

Mercoledì 10 ottobre 2007. - Presidenza del presidente Michele Pompeo META - Interviene il sottosegretario di Stato per i trasporti, Raffaele GENTILE.

La seduta comincia alle 15.30.

Disposizioni in materia di circolazione e di sicurezza stradale nonché delega al Governo per la riforma del codice della strada di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285.
C. 2480-B Governo, approvato dalla Camera e modificato dal Senato.
(Seguito dell'esame e rinvio).

La Commissione prosegue l'esame del provvedimento, iniziato nella seduta del 4 ottobre 2007.

Michele Pompeo META, presidente e relatore, comunica che la Conferenza dei presidenti di gruppo, nell'odierna riunione,


Pag. 150

ha accolto la richiesta formulata dalla IX Commissione ed ha conseguentemente differito l'esame del provvedimento in Assemblea al mese di novembre 2007.
Nessun altro chiedendo di intervenire, rinvia quindi il seguito dell'esame ad altra seduta.

La seduta termina alle 15.35.

INTERROGAZIONI

Mercoledì 10 ottobre 2007. - Presidenza del presidente Michele Pompeo META. - Interviene il sottosegretario di Stato per le comunicazioni, Giorgio Calò.

La seduta comincia alle 15.50.

5-01347 Codurelli: Chiusura estiva degli uffici postali, con particolare riferimento alla provincia di Lecco.

Il sottosegretario Giorgio CALÒ risponde all'interrogazione in titolo nei termini riportati in allegato (vedi allegato n. 3).

Lucia CODURELLI (Ulivo), replicando, si dichiara soddisfatta della risposta fornita dal sottosegretario Calò, anche se ritiene che sia giunto il momento che il Governo si faccia parte attiva a fronte dei disservizi più volte denunciati che interessano il servizio postale, non solo nella provincia di Lecco ma su tutto il territorio nazionale, e provveda ad individuare, anche d'accordo con il Parlamento, eventuali misure di natura sanzionatoria per i casi in cui le disfunzioni di carattere organizzativo della società Poste italiane determinano disagi notevoli ai danni della collettività.

5-01568 Campa: Mancata funzionalità degli uffici postali di Venezia.

Il sottosegretario Giorgio CALÒ risponde all'interrogazione in titolo nei termini riportati in allegato (vedi allegato 4).

Cesare CAMPA (FI), replicando, si dichiara soddisfatto della risposta del rappresentante del Governo, nella misura in cui ha riconosciuto la fondatezza dei fatti denunciati nell'interrogazione. Coglie comunque l'occasione per ribadire che appare inaccettabile che in una città come Venezia, dove tra l'altro il numero di anziani è superiore alla media, gli uffici postali non siano in grado di fronteggiare gli ordinari adempimenti connessi alla riscossione delle pensioni. Ancora più sconcertante risulta poi l'atteggiamento scortese di alcuni dipendenti a fronte delle legittime richieste di spiegazione da parte dei pensionati. Auspica comunque che dalla collaborazione virtuosa tra Governo e Parlamento possano scaturire soluzioni idonee a superare disservizi come quelli denunciati nel suo atto di sindacato ispettivo.

Michele Pompeo META, presidente, dichiara concluso lo svolgimento delle interrogazioni all'ordine del giorno.

La seduta termina alle 16.05.

AVVERTENZA

Il seguente punto all'ordine del giorno non è stato trattato:

ATTI DEL GOVERNO

Schema di contratto di programma 2007-2011 tra il Ministero delle infrastrutture e Rete ferroviaria italiana spa.
Atto n. 149.